Il sogno di ogni bambino

Giuseppe Minaudo SCORRI PER LEGGERE STORIA N.85 / 110

Debuttare in un derby a San Siro è un’emozione unica, ma deciderlo ti proietta in una dimensione difficile da descrivere a parole. Così come sarebbe piuttosto complicato immaginare cosa passasse nella testa del giovane Giuseppe Minaudo quando tra il primo e il secondo tempo di un Milan-Inter del 6 aprile 1986 Mariolino Corso, che a novembre ha sostituito Castagner sulla panchina nerazzurra, gli comunica che sarebbe entrato in campo nella ripresa.

Capita a volte che il destino invii dei messaggi nascosti, difficili da decriptare, ma non quel giorno. Rummenigge si infortuna nel riscaldamento e Luciano Marangon, che Corso ha scelto per sostituirlo, si fa male ad una mano alla fine del primo tempo. Così quando l’allenatore chiama Giuseppe, il messaggio è chiaro: è il tuo giorno, meritatelo. E lui, un ragazzo siciliano di 19 anni, cresciuto nel vivaio dell’Inter, che prima di quel derby non ha mai giocato in Serie A, se lo merita. Ha una corporatura esile, è ancora acerbo, ma è in grado di ricoprire tutti i ruoli del centrocampo ed ha una spiccata propensione agli inserimenti senza palla. Corso lo sa bene. Lo ha allenato nella Primavera nerazzurra e, forse, ciò che accade di lì a poco in campo non lo stupisce più di tanto.

Voi non ci crederete, ma ho sempre pensato di realizzare il primo gol in serie A nel derby, fin da bambino.

È il 77’ di una partita inchiodata sullo zero a zero: punizione di Fanna dalla sinistra e colpo di testa di Mandorlini che si stampa sul palo. Non è sfortuna, è un’occasione. Giuseppe si fionda sulla palla vagante e la scaraventa in rete con la sicurezza di chi ha vissuto talmente tante volte quella scena nella sua testa che la può replicare anche ad occhi chiusi. È il gol della vittoria. L’Inter batte 1 a 0 il Milan di Nils Liedholm, ma soprattutto il Milan di Berlusconi, al suo primo derby da presidente dei rossoneri. A festeggiare, però, è il ragazzino nato a Mazara del Vallo e cresciuto con l’Inter nel cuore.

Giuseppe Minaudo

Giuseppe Minaudo (Mazara del Vallo, 22 marzo 1967) ha iniziato la sua carriera da calciatore nelle giovanili dell’Inter dove gioca dal 1980 al 1986. Il 6 aprile del 1986 debutta in prima squadra decidendo il derby con il Milan vinto per 1 a 0 grazie ad un suo gol. Giocherà in maglia nerazzurra fino al 1988 collezionando 35 presenze e realizzando 3 gol. Nel 1988 viene ceduto all’Udinese.