Ritorno di fiamma

Hernan Crespo SCORRI PER LEGGERE STORIA N.74 / 110

Hernán Crespo è un fiume di lacrime quando, nell’estate del 2003, deve lasciare l’Inter per il Chelsea. La sua avventura è durata una stagione appena, giusto il tempo di innamorarsi della maglia che sta per lasciare. Non può ancora sapere che, tre anni e parecchi gol dopo, tornerà a indossarla e onorarla, realizzando finalmente il suo sogno.

Il primo tempo di Crespo all’Inter comincia negli ultimi, convulsi, giorni di calciomercato estivo del 2002. Serve un sostituto all’altezza per Ronaldo, venduto al Real Madrid: l’attaccante argentino che segna a raffica con la Lazio ha le carte in regola. Hernán si prende la 9 e comincia farsi spazio nel cuore dei tifosi, giocando ogni partita con quel concentrato inconfondibile di grinta sudamericana e classe da centravanti internazionale. La curva impazzisce per lui e presto arrivano i primi gol, soprattutto in Europa: nel primo girone di Champions sono addirittura 7 in 6 partite. Il “Valdanito” e Christian Vieri hanno un’intesa perfetta e formano la coppia più ammirata e temuta del campionato. A fine anno, Crespo lascia la Pinetina, ma non è un addio: la sua strada tornerà a incrociare quella dell’Inter dopo una tortuosa deviazione, che lo riporta anche a Milano, ma con i colori sbagliati.

È stata dura, non volevo andare via dall’Inter. Quel giorno me ne corsi via piangendo dalla Pinetina perché stavo male.

La maglia nerazzurra, però, è un richiamo irresistibile. Nel 2006 Hernán torna a vestirla (ora è la 18) ed è come se non l’avesse mai abbandonata. Segna il giorno del (nuovo) esordio in Supercoppa e poi a ripetizione in campionato: con i suoi gol lancia la volata dell’Inter, trafiggendo Milan e Roma, le rivali per lo scudetto. La seconda vita da interista è ricca di gioie personali e successi di squadra: Crespo, che non aveva mai vinto un campionato in Italia, ne conquista tre, tutti marchiati con reti decisive. I suoi desideri si sono avverati, i conti in sospeso con il passato definitivamente chiusi.

Hernan Crespo

Hernán Jorge Crespo (Florida, 5 luglio 1975) arriva all’Inter dalla Lazio nel 2002 per 36 milioni di euro. Con i nerazzurri gioca in tutto 117 partite e segna 46 gol, vincendo tre scudetti e due Supercoppe italiane. Considerato uno dei migliori attaccanti della sua generazione, ha vestito anche le maglie di River Plate, Parma, Chelsea, Milan e Genoa. È il terzo miglior goleador di sempre della nazionale argentina, con cui ha disputato tre mondiali, giocato 64 partite e realizzato 35 gol complessivi.